Il piatto con le 4 DOP

Il piatto con le 4 DOP

La pizza, amata e celebrata in tutto il mondo, la vera pizza è un piatto di eccellenza, soprattutto quanto è realizzata con prodotti selezionati e di qualità.
Una pizza margherita dovrebbe contenere 4 prodotti DOP: pomodoro San Marzano DOP, mozzarella di bufala campana DOP, olio extravergine d’oliva DOP, farina DOP.

Con la Denominazione di Origine Protetta vengono riconosciute le caratteristiche organolettiche della mozzarella di bufala campana, l’unica in commercio ad avere ottenuto questo riconoscimento di qualità, caratteristiche che dipendono da precise condizioni ambientali e dai metodi tradizionali di lavorazione esistenti nella specifica area di produzione individuata dal Disciplinare. Solo i caseifici che superano l’impegnativo iter di certificazione possono fregiare il loro prodotto del marchio DOP. Essi saranno poi costantemente monitorati per verificare il rispetto del Disciplinare e gli alti standard qualitativi della loro produzione nel tempo.


Mousse di ricotta di bufala con mela annurca e Falerno del Massico

Mousse di ricotta di bufala con mela annurca e Falerno del Massico

Ingredienti

200 g ricotta di bufala campana
4 mele annurche
1 bicchiere di Falerno del Massico
2 bianchi d’uovo
150 g zucchero a velo
1 cucchiaio di liquore Strega
100 g zucchero di canna
cioccolato bianco

 

Preparazione
Per la mousse, mescolare la ricotta con lo zucchero a velo fino ad ottenere un impasto cremoso. A parte montare il bianco d’uovo, poi unire le 2 basi aggiungendo il liquore e mescolando delicatamente.

Per la mela, sbucciare le mele, disporle in una teglia, spolverare con lo zucchero di canna e metterle al forno a 180° per 15minuti.

Per il ristretto di Falerno
Riscaldare il vino a fuoco lento e aggiungere lo zucchero fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Preparare il piatto, disponendo la mousse con la sac à poche e la mela, bagnandola con il ristretto di vino. Guarnire con un filo di cioccolato bianco e zucchero a velo.


Dolci loti

Dolci loti

Ingredienti per 4 persone

2 kg di loti
pasta sfoglia
bignè
biscotti di frolla al cacao
liquore all’arancia
ricotta
riso
cioccolato
zucchero
cannella
vaniglia

 

Preparazione
Far cuocere riso e loti per circa 30 minuti fino a formare una crema, frullare e aggiungere lo zucchero. Una volta raffreddata, aggiungere ricotta, cannella e vaniglia. Con la crema ottenuta, farcire i bigne e la pasta sfoglia, creando delle piccole millefoglie, poi passarle nel cioccolato temperato e dar asciugare.

Frullare i biscotti per farne una polvere. Prendere un loto, tagliarlo a spicchi, rotolarlo nello zucchero e nel cacao e farlo essiccare al forno per 3 ore per ottenere delle chips. Altri 2 loti potranno essere tagliati e messi in infusione nel liquore all’arancia.
Comporre il piatto con gli elementi realizzati e con un pizzico di fantasia.


Pizzaiola di bufalo al San Marzano

Pizzaiola di bufalo al San Marzano

Ingredienti per 4 persone

800 g controfiletto di bufalo
500 g pomodori: pelati San Marzano
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 spicchi di aglio
basilico fresco
sale
1 cucchiaio di origano

 

Preparazione
In una padella con olio e aglio, porre la carne leggermente battuta, aggiungere i pomodori, l’origano e il sale. Rigirare la carne e farla cuocere per circa 8 minuti.
In un piatto da portata, porre la carne e decorare con il basilico.


Pizza ai 4 pomodori

Pizza ai 4 pomodori

Ingredienti per farcire pizze per 1.8 kg di farina

10 ml olio extravergine di oliva
4 tipologie di pomodori: datterini, Corbarino, San Marzano DOP, pomodori essiccati
50 g mozzarella di bufala campana DOP
50 g provola di bufala
50 g fiordilatte
50 g scamorza affumicata
20 g di pecorino romano

 

Preparazione
Al momento di mettere le pizze in forno, condire 3 porzioni con le 3 tipologie di pomodoro Corbarino, datterino, San Marzano, aggiungere l’olio e il pecorino grattugiato. Infornare e lasciare cuocere per metà. Estrarre le teglie e guarnire, rispettivamente, la pizza con il San Marzano con la mozzarella di bufala, quella con i datterini con la provola di bufala, quella con i Corbarini con il fiordilatte, quella in bianco con la scamorza. Lasciar terminare la cottura e aggiungere foglie di basilico spezzettate. Completare la pizza con la scamorza con i pomodori essiccati, precedentemente lavati in modo da eliminare il sale in eccesso. Servire calda.